Settembre è un periodo di inizi e di partenze, anche per molti dei giovani ambiziosi che partecipano a Progetto Professionalità. Tra loro c’è anche Filippo Arrigoni, che questo mese inizierà il suo percorso formativo in Australia.

“Ho conosciuto Progetto Professionalità grazie ad un paio di colleghi ricercatori del mio istituto che avevano partecipato, con successo, alle precedenti edizioni. Il racconto delle loro esperienze all’estero e del supporto della Fondazione, mi hanno invogliato ad interessarmi al percorso e così, dopo aver studiato il bando, ho deciso di applicare.

Come ricercatore nel campo delle neuroscienze, sentivo da tempo il bisogno di fare un’esperienza all’estero per ampliare la mia preparazione ed instaurare contatti scientificamente produttivi con una istituzione internazionale prestigiosa. Conoscevo il lavoro del gruppo del Murdoch Children’s Research Institute di Melbourne nell’ambito dell’imaging pediatrico, e ho pensato che quella fosse la destinazione naturale per una ricerca sulle malformazioni cerebrali.

La fase di stesura dell’application è in realtà stata piuttosto semplice e lineare: fortunatamente la burocrazia è poca e quello che più conta è la validità dell’idea progettuale e del percorso formativo, su cui ho concentrato le mie energie e che, alla fine, è stato considerato meritevole di supporto.

Ho vissuto con un po’ di trepidazione i mesi in attesa dell’esito della domanda, anche perché, visti i limiti di età presenti nel bando, non avrei avuto un’altra occasione per partecipare. Quando infine ho avuto conferma dell’approvazione, la tensione si è sciolta e la mente si è subito proiettata sul futuro.

Ora sono in procinto di partire, ovviamente molto emozionato e curioso di scoprire un paese affascinante, una cultura diversa e nuovi punti di vista. Da questa esperienza mi aspetto soprattutto di instaurare nuove relazioni professionali e personali, di scambiare idee e opinioni lavorative e non, in un ambiente multiculturale, aperto e all’avanguardia tecnologica.

Spero che il bagaglio di esperienze e scambi culturali, al termine di questa avventura, sia decisamente appesantito!”

Se anche tu vuoi avere l’opportunità di diventare uno dei protagonisti della XX edizione di Progetto Professionalità, proponi il tuo progetto entro il 15 Novembre.