Anche Maya, giovane medico all’ultimo anno di specialità in Ematologia presso il Policlinico San Matteo di Pavia, è tra i vincitori del bando XX di Progetto Professionalità.

“Sono venuta a conoscenza del Progetto Professionalità tramite un mio collega che aveva vinto l’edizione scorsa per partecipare ad un progetto di ricerca presso il Laboratorio di Ematologia Sperimentale dell’ Institute of Oncology Research (IOR) di Bellinzona.

Sono un Medico all’ultimo anno di specialità in Ematologia presso il Policlinico San Matteo di Pavia  e mi sono dedicata in particolare allo studio del Mieloma Multiplo e ai pazienti che ne sono affetti. Ad oggi abbiamo a disposizioni molti farmaci per la cura di questa neoplasia ma nessuno di questi é un “farmaco vivente” come lo sono invece le CAR-T cells. Queste cellule altro non sono che linfociti ingegnerizzati che vengono armati di un recettore in grado di riconoscere un target presente sulla cellula neoplastica. Ed é proprio in queste cellule che risiedeva il mio particolare interesse.

Tramite un mio collega ho conosciuto il Dott. Hudecek che dirige il Department of Medicine II, Universitätsklinikum, di Würzburg, in Germania ed é uno tra i massimi esperti di CAR-T cells in Europa. Si é reso disponibile ad ospitarmi presso il suo laboratorio per sviluppare un progetto che ha come protagoniste le CAR-T cells nell’ambito del Mieloma Multiplo e che sarà argomento della mia testi di specialità.

L’iter per candidarmi al Progetto Professionalità é stato davvero semplice, i vari step sono descritti in maneira semplice e chiara sul sito web.

Questo progetto non solo rappresenta un’importante occasione di crescita personale e professionale, ma anche una opportunità per apportare dei progressi al trattamento dei tumori ematologici.”