Matteo Papa sta vivendo una grande esperienza grazie a Progetto Professionalità! Di seguito, ci racconta qualche dettaglio in più sul suo progetto.

“Il mio Progetto si concentra sull’applicazione di alcuni test in vitro di ecotossicità sul fango di depurazione, ovvero il residuo semi-solido prodotto negli impianti di trattamento delle acque reflue, che viene frequentemente utilizzato come fertilizzante in agricoltura.

Lo scopo del progetto è quello di analizzare, dunque, i potenziali rischi sulla salute dovuti allo spandimento del fango, tramite la costruzione del relativo profilo eco-tossicologico. In particolare, come ingegnere ambientale, voglio verificare l’effetto della digestione anaerobica (che rappresenta di gran lunga il principale trattamento di stabilizzazione del fango) sulla qualità del fango.

Il percorso formativo di questo mio Progetto Professionalità è iniziato con la partecipazione ad una delle conferenze più importanti dell’anno riguardante il tema del trattamento delle acque reflue, ed organizzata appunto dall’IWA (International Water Association): 11th Micropol & Ecohazard Conference.

La conferenza, tenutasi a Seoul (Corea del Sud), riguardava nello specifico il tema dell’inquinamento da microinquinanti e relativi fenomeni di tossicità nelle risorse ambientali, ed in particolare le acque di scarico (che sono proprio l’oggetto di questo Progetto di Ricerca).”